Cantiere Valdettaro Le Grazie

0
1120
views

Buongiorno,

Tutti i giorni ormai , mi reco al cantiere Valdettaro, dove ho ormeggiato lo Spirit e dove sto realizzando alcuni lavori .

Al momento non so ancora se si completera’ tutto il lavoro in questo cantiere o se ci risultera’ piu’ economico spostarci . Vedremo .

Ad ogni modo , e’ bellissimo ogni volta entrare in questa struttura meravigliosa , nella bellissima baia de Le Grazie , a pochi km da La Spezia e subito prima di Porto Venere . Un posto unico

Il cantiere ha una lunghissima tradizione e oltre un secolo di vita . Il titolare, Ugo Vanello, e’ un uomo giovane e attivissimo e l’ho addirittura visto in prima persona sulla gru e sul muletto , a eseguire complicate manovre e messe in mare .

 

 

Ormai mi sto abituando ma quando sono entrato per la prima volta nel Cantiere , sono andato in estasi !

Vi erano per lo meno 7 o 8 imbarcazioni fantastiche . Dal DEVA di Diego Della Valle , lunghissimo e poderoso . Una goletta aurica , incredibile .

spirit-of-chemanius

Al Sylvia , all’ ASTRA , al Black Swan . E cosi’ tante altre .

Il nostro Spirit of Chemanius sembra piccolo in mezzo a questi bestioni da 40-50 metri !!!!

Io , ogni tanto , alzo gli occhi dal lavoro che sto facendo , e do’ un’occhiata in giro e vedo gli equipaggi sempre indaffarati , di tante barche classiche . Veramente interessante . Sento voci in spagnolo , in inglese e tedesco e mi pare di essere parte di una piccola comunita’ .

Entrando nel Cantiere Valdettaro , sembra di fare un passo indietro nel tempo di quasi un secolo . E’ una vera esperienza .

Al momento non costruiscono piu’ imbarcazioni nuove e ci sono pochi maestri d’ascia e poco personale fisso . I costi sono pesanti per tutti e anche per loro , chiaramente .

Pero’ ancora ci sono molti lavori di refit e riparazioni oltre alle manutenzioni annuali di queste barche .

Un pezzo di storia della nautica italiana !