Il Consumatore

0
612
views

Il Consumatore

L’ Economia e’ una scienza sociale .

Definizione che fa pensare . Crea subito un qualche dubbio …

Alla sicurezza e stabilita’ della scienza , parola che la scuola ci ha abituato ad utilizzare come punto di riferimento , come ancora di salvezza , in questo caso, viene abbinata l’ instabilita’ percepita della parola .. ‘sociale’ .

Sociale ….viene in mente la folla rumorosa , il caos , il dubbio , le idee che cambiano …

Mah…scienza sociale viene definita . L’ Economia .

Una mia cara amica di penna , di Milano , mi ha spesso contestato che le leggi economiche possono cambiare , essendo ‘scienza sociale’ … instabile e ballerina come una piuma al vento …

Recentemente le avevo iniziare a far presente che la matematica, scienza perfetta per definizione , precisa , implacabile nella sua perfezione ….pero’ quando viene in contatto con la realta’ ..

Se io vado dal panettiere e compro dei panini a 1 euro l’ uno ( un po’ cari direi …) , e ne compro 5 e gli do un biglietto da 10 euro …mi potrei aspettare un resto di 5 euro , doverosamente . Matematicamente , direi .

Ma se ci mando Alice che ha 10 anni e lotta con l’ aritmetica alle elementari , potrei ritrovarmi con solo 4 o 2 euro di resto ( per dire ..il panettiere qui , e’ un amico ..non me ne voglia) ….

cosa vuol dire ? che la matematica stessa ,quando si scontra con la realta’ del sociale , puo’ diventare , come dire , …opinabile o ballerina .

Se un ingegnere civile esegue un calcolo perfetto del cemento armato , e si costruisce il ponte , pare tutto a posto . La certezza del calcolo ingegneristico . Perfetto , scientifico , sicuro …. garantito .

Ma invece il ponte crolla nel 2017 …dopo pochi anni .

Si scopre che l’operaio sbaglio’ a colare il calcestruzzo e lascio’ dei volumi vuoti …oppure che l’ azienda era in crisi con il preventivo e taglio’ i costi con un calcestruzzo di minore qualita’ ..

L’ingegneria – sociale …..genera dubbi anche lei .

Come l’ economia politica , se mi e’ permesso questo parallelismo . Dove le equazioni certe e matematicamente solidissime , si scontrano con il sociale …ne piu’ ne’ meno di come capita con altre scienze .

L’ economia , scienza sociale ,quindi scienza di una societa’ di persone , organizzate in qualche modo , a ben vedere , -mi sia permessa una semplificazione necessaria allo scopo di questi post- , sostanzialmente si deve basare su pochi presupposti .

Vediamone due :

A. La persona preferisce guadagnare di piu’ , rispetto a guadagnare di meno
B. La persona preferisce lavorare di meno , rispetto a lavorare di piu’ .

Sembrerebbero due banalita’, di primo acchito .

Si puo’ quindi dedurre che , a parita’ di lavoro e di impegno, la Persona , preferira’ uno stipendio maggiore a uno minore .

E , di conseguenza , a parita’ di stipendio , preferisce il lavoro piu’ leggero o piu’ breve .

Pero’ , se ci pensiamo con attenzione , ci dovrebbe sorgere qualche dubbio .
Tutti abbiamo amici che sono workaholic , come si usa dire , o stakanovisti . Il lavoro e’ la loro vita e non hanno altro , per cui non e’ certo il loro comportamento .

Chiamiamo Sr Giovanni , di nuovo , la nostra persona di riferimento .

Allora , il Sr Giovanni e’ impiegato in banca . Guadagna 1500 euro al mese ( pochi..troppo pochi ! ) .

Li spende come segue :

400 euro affitto
400 euro per mangiare
100 euro trasporti
100 euro vestiti
250 euro divertimenti ( viaggi , sciare , tennis , ferie …)
250 euro li risparmia .

Giovanni e’ solo . Ama il suo monolocale , mangia in casa e ogni tanto gli piace la pizza , diciamo una volta alla settimana … veste semplicemente , ed e’ ben organizzato in tutto .

Se la societa’ fosse composta da persone come Giovanni , tutti uguali , l’economia sarebbe una scienza e si potrebbe forse togliere l’ antipatico suffisso……-sociale .

Ma invece Giovanni ha un amico . Beppe

Beppe vive con i suoi e risparmia i 400 euro .
Mangia a casa dei genitori e risparmia altri 400 euro .
Pero’ ha una bella macchina che gli costa un occhio della testa e ci spende 300 euro al mese !
Beppe e’ un elegantone che e’ sempre vestito alla moda ed e’ convinto che potra’ trovarsi la fidanzata solo se e’ sempre ben vestito .
400 euro al mese di abbigliamento !
Beppe non risparmia nulla e anzi si indebita pur di farsi le ferie a Santo Domingo o in Brasile tutti gli anni …….800 euro al mese di divertimenti in media !

Tra Beppe Giovanni c’e’ una bella differenza di comportamento . E di certo possiamo inventare altri personaggi con altri comportamenti ancora diversi !

Il problema dell’ economia e’ riuscire a descrivere in modo appropriato il comportamento del consumatore tipico , il suo rapporto con il denaro , con i debiti , con i consumi

Ecco il rapporto cosi’ stretto con il sociale , che altre scienze non hanno .

Esiste infatti la matematica astratta , oltre a quella che applico quando attendo il resto del giornale quotidiano all’ edicola del mio paese , o quando prendo un caffe’ e pago con un 5 euro .

E’ pure vero che esiste l’economia astratta , quella dove il consumatore e la societa’ sono grandemente idealizzati e standardizzati .

Ma non mi pare sia accettabile sminuire una scienza , solo per il fatto che non si sa bene il comportamento del consumatore medio ..

Altrimenti dovremmo sminuire l’architettura , siccome non si sa bene il comportamento del muratore medio .

Dovremmo dire , con una certa aria di sufficienza , ” vabbe’ , lo so che il trave portante dovrebbe reggere …ma poi in pratica…….”

Allo stesso modo in cui diciamo ” si ok , con l ‘immissione di moneta il PL dovrebbe crescere …ma poi in pratica “…

Vi lascio riflettere su quanto scritto , e qui sotto , una definizione dell’ economia :

E’ lo studio di come gli individui , i governi , i businness ( le aziende ) e le altre organizzazioni eseguono delle scelte che influenzano l’allocazione e la distribuzione di risorse SCARSE .

Sottolineiamo la parola SCARSE . Che sara’ l’argomento di un prossimo articolo