Il Riva Aquarama

0
4128
views

Il Riva Aquarama

Come descrivere un mito ? Come nasce in effetti un mito che il mondo intero conosce ?

Forse anche per fortuite coincidenze , o per geniali intuizioni ; la Dino Ferrari e’ la Dino , ed il Riva Aquarama e’ il RIVA . 

Vediamo un po’ cosa ne dice wikipedia ….. leggetevi queste righe in inglese , cosi’ , per ripassare un po’ di storia della nautica , e anche dell’ Italia che faceva la storia .

Cit. Wikipedia

The steering wheel of a Super Aquarama
The bows of several Riva Aquaramas and Aristans, an Aquarama in center

“The most famous of Carlo Riva’s designs, the Aquarama has become over the decades a nautical legend. Its evocative name, derived in part from the widescreen Cinerama movie format popular in the early 1960s, echoed in its sweeping wrap-around windshield, conjures images from another time.

The Riva Aquarama’s 8.02 – 8.78 metre[2] hull was sheathed in mahogany and varnished to accentuate the beauty of its natural wood grain. All versions were twin engined, with top speeds of 45/50 knots depending on engine choice. Power varied from 185 hp to 400 hp per engine,[3] delivered by Riva ‘tuned’ Cadillac and Chrysler models, among others. On top of the engine compartment was a cushioned sundeck. The boats also carried a convertible roof which retracted behind the rear seat and cockpit. A swim ladder was often mounted in the stern.

Model variants: 1960s and 1970s

  • Aquarama (1962–1972) Total built 281
  • Aquarama Lungo (1972) Total built 7
  • Super Aquarama (1963–1971) Total built 203
  • Aquarama Special (1972–1996) Total built 277
  • Riva Lamborghini (1968) – one-off, powered by two Lamborghini V12 engines[4]
The stern of a 1979 Aquarama Special, with swim step for easy access

The Aquarama is a direct descendant of the Tritone, upon whose hull it was based. First built in 1962, it incorporated the open sunbathing area of the Tritone Aperto together with new features, including separate front seats and a central non-slip gangway which allowed easier water access at the stern”

Io mi innamorai del Riva Aquarama quando mi venne regalato il modellino . Quella linea che non finisce di stupire ….anche vista dall’ alto , che sembra una chitarrina , o da poppa , con quei volumi che sembrano neppure toccare l’acqua . Cosi’ elegante , cosi’ unica . 

Che barca ! La scelta dei divi di Holliwood e dei miliardari americani , tanti anni fa , e ora , i pochi esemplari rimasti, custoditi gelosamente da attenti collezionisti . Il prezzo va da 500 mila euro ad oltre il milione , per questi pezzi d’arte e tecnica .

Troppo , pero’ . Fuori portata .

Qui , o si sogna di possederne uno , o ci si deve adattare ad un compromesso . Io pure , sognavo Ornella Muti , ma alla fine …. ( mi sto addentrando in un terreno minato , meglio fare retromarcia e tornare al Riva ).

Esistono i disegni di questa barca e non e’ cosa impossibile mettersi a costruirne una ,con calma e tanta tanta pazienza .

Qui sopra vi sono le linee d’acqua .
La barca tecnicamente non e’ difficile da realizzare . Occorre vedere il grado di finitura richiesto , ovviamente .

Ho analizzato il web ed ho reperito alcuni lavori di ottima fattura e buon gusto , che hanno dato vita a dei Riva Aquarama-Replica , dignitosi e meritevoli .

Questo sopra e’ un lavoro molto bello di un hobbista americano .

Bene . Vorrei tentare di costruirmene uno da solo . Lo desidero da molti anni e penso che , appena terminati i lavori sullo Spirit of Chemanius , potrei decidere di mettere in cantiere questo progetto .

Sento la forte necessita’ di lavoro manuale . In questi giorni sto iniziando qualche lavoretto sullo Spirit , appunto , e questo mi ha scatenato la voglia di mettermi a lavorare di nuovo il massello . Il profumo del legno appena tagliato , il veder nascere lo scafo …Signori . E’ una specie di droga . E’ bellissimo …

In piu’ la mia compagna , all’ idea di vedermi occupato e via di casa per molte ore al giorno e per lunghi mesi , mi e’ sembrata molto rasserenata .

Certo che se si continuano a mettere progetti su progetti in calendario , occorrera’ fare i conti con i 52 anni tra un mese …. ma proprio per questo , ho voglia di iniziare .

Un saluto a tutti voi !