il Warrior Cat e la sfortuna

0
572
views

Il Warrior Cat e la sfortuna

Avevo un’idea fissa in testa .

Era il 2004 .

Un piccolo catamarano da “incursori” privati . Piccolo , di 10 metri x 4 . Velocissimo . Scattante , sportivo , essenziale .

Dalle linee inconfondibili . Un diamante tagliato .

Da buttare in spiaggia , con 4 cabine aperte , senza porte , con un solo bagno esterno per tutti .

Impianto elettrico semplificatissimo al massimo . Luci di cortesia con batterie ricaricabili !

Un giocattolo per andare a pescare , a fare subacquea , da buttare in spiaggia e scendere a terra con un motorino che si alloggiava dietro alla scaletta per il flying bridge .

Con due grossi spoiler , per girarsi a prua al vento , per pescare senza ballare troppo .

Dal pescaggio limitatissimo , e da motorizzare con due entro-fuoribordo da 200 hp l ‘ uno . Per fare 45 nodi e planare a 25 con mezza manetta e consumi modesti .

Il disegno richiese diversi mesi .

Si vinse addirittura un premio internazionale per il disegno !

Tutto sembrava andare per il verso giusto . Sembrava essere un progetto adatto alla produzione di serie ….invece …

Si decise di mettere mano al prototipo .

Gli interni alla fine risultarono cosi’ : 

Dopo 15 anni ……ancora non si era venduto il primo !!!

Il premio per il disegno migliore , era ormai ingiallito . Il prototipo era invecchiato …ma era ancora li !

Piaceva a tutti , ma nessuno firmava l’ accordo per produrli e distribuirli .

Alla fine vendetti il prototipo .

Recentemente invece , mi viene proposto di produrli in Europa , per farne le barche versatili che qui sembrano avere un certo mercato .

Che sia la RIVINCITA del Warrior cat ?

Finalmente !!

Speriamo !!!