La selezione impossibile

0
883
views

La selezione impossibile

La crisi ci ha colpito ormai da tanti anni . C’e’ chi dice da 6 , chi da 8 , e chi si spinge ancora piu’ in la.

C’e’ una crisi che il PIL (prodotto interno lordo) evidenzia molto bene .

C’e’ pero’ una crisi che ha poco a che vedere con il PIL . Se per esempio il PIL cresce ma cresce anche la disoccupazione, come capita stabilmente in Italia , allora vuol dire che si guadagnano dei denari e si fa businness che non richiede mano d’opera e sicuramente alla massa della popolazione non importa molto che un’ azienda finanziaria abbia raddoppiato il giro d’affari , senza creare un solo posto di lavoro permanente …

Vi e’ una crisi di valori , che la ns societa’ sta sperimentando e che meriterebbe un capitolo a parte . Anzi una serie di post ….vedremo di scriverli .

Vi e’ una crisi che e’ meno evidente e che e’ il motivo che mi spinge a scrivere questo post .

Notate anche voi, cari lettori , che e’ sempre piu’ presente il fenomeno del personale poco efficiente o del tutto impreparato ? Non penso di essere il solo ad averlo notato , ma forse sono il solo che azzarda parlare di questo .

Io giro molto e vedo ovunque molta approssimazione . Il commesso del negozio di elettronica , che non sa cosa vende . La cameriera che neppure conosce il suo menu’. Il benzinaio che mi chiede se e’ un diesel o un benzina , il falegname che non sa mettere le viti , il tassista che non sa la strada …

Potrei continuare per ore ma non serve , perche’ sono certo che ognuno di voi se ne e’ accorto.

Sta succedendo qualcosa di strano, ma spiegabile .

I lavori sono mal pagati , questo e’ chiaro .

Questo comporta un fenomeno molto interessante : Chi trova un lavoro e’ sempre alla ricerca di “qualcosa di meglio” .

Non ritiene sia il lavoro della sua vita , e non si sforza per diventare un vero professionista . Il commesso lo fa , per il momento , per mantenersi agli studi , o in attesa di un altro posto “migliore”.

Il risultato e’ la perdita della professionalita’ dell’ impiegato di ogni settore , piu’ o meno .

Nel passato cio’ non accadeva e neppure accade in molti paesi europei , dove si trova personale molto qualificato , preparato e contento del suo lavoro . Che si sforza per diventare sempre piu’ bravo .

Le aziende se ne sono accorte da molto tempo . Infatti sono disposte a pagare DI PIU’ pur di avere personale VALIDO .

Un venditore capace , vende fino al 300% in piu’ di uno stesso venditore che fa presenza e non sa convincere o presentarsi . Numeri e non parole , basati su studi molto seri .

Vale per un negozio di abbigliamento , di elettronica ,di giocattoli , per l’ infanzia , per la nautica , lo sport , le auto …tutto .

Ma come fanno le aziende a procurarsi personale VALIDO ?

L’assurdo del sistema Italia e’ che l’ Ufficio di Collocamento considera le persone come formichine tutte uguali . Tutti in grado di fare lo stesso lavoro nello stesso modo .

Io , quando lavoravo nell’ edilizia , sapevo che ci sono muratori che intonacano 5 mq al giorno e altri che ne intonacano 30 . E certi che ne intonacano 3 e male . E che trovano sempre una scusa …

Le persone non sono tutte uguali e non esiste posto di lavoro cosi’ schiavizzato per cui non vi sia differenza tra un operatore ed un altro .

Avrete tutti chiamato i call center . Quelli telefonici per esempio . Sono tutti uguali gli operatori ? No , di certo !

In Olanda e in altri Paesi , la selezione del personale e’ ormai partita e va alla grande .

Queste agenzie selezionano VERAMENTE il personale .

Viene provato e scrutinato ATTENTAMENTE . Le referenze vengono verificate di persona e a lungo e nei minimi particolari . Spesso vengono eseguite delle prove per essere certi che si e’ davanti ad una persona capace e non a una persona che possiede i 3 fogli di carta necessari .

Questa agenzia seleziona il meglio disponibile nel settore e ovviamente , al prezzo di mercato , che non e’ poco . Con questo personale firmano contratti stringenti , con penali fortissime in caso di rottura di contratto .

Io credo che questo debba succedere anche in Italia . E presto .

Io penso che vi sia un grandissimo mercato potenziale per personale capace e che tutte le aziende siano consapevolmente disposte a pagare il giusto , e molto piu’ dello stipendio normale, per una persona Valida .

Al momento ci sono 10 mila siti che insegnano a scrivere un curriculum e mille posti virtuali dove iscriversi e vedere il proprio nome in mezzo ad una lista di 10 mila altri sconosciuti ..tutti uguali . Tutte formichine che non interessano a nessuno .

E un’agenzia che veramente selezionasse il personale , con prove precise e meticolose e presentasse solo i migliori di ogni settore , a chi e’ disposto a pagare per averli ?

Businness del momento .

Garantito da me , come sempre .