Un Gentiluomo e il Suo Sogno

0
1371
views

Un Gentiluomo e il Suo Sogno

e’ rara dote il saper selezionare i clienti , ed e’ motivo di soddisfazione , avere il privilegio di poterlo fare , dato il loro numero . Io non ho mai avuto nessuna di queste due qualita’ , eppure una volta ebbi la fortuna di poter servire un gentiluomo inglese .

Il Sr. Graham , probabilmente esausto della vita metodica e morigerata dell’ Inghilterra classica, si era ritirato in Thailandia , dove possedeva un hotel in Kho Chang e altre piccole attivita’ .

Me lo immagino alla City di Londra , con i suoi abiti su misura , l’ immancabile ombrello ed il cappello che li ancora si usa .

Mi immagino il suo desiderio di liberta’ e la fuga in Thailandia .

Certamente comprensibile .

Un gentiluomo astemio e che certo rifuggiva dai piaceri della carne , e che viveva con un sogno bellissimo .

Un piccolo catamarano , con i motori elettrici , per poter portare in giro in bimbi poveri , e farli divertire . Un uomo nobile .

Mi appassionai al progetto immediatamente !

Ben presto riuscimmo a mettere insieme un primo disegno

La barca avrebbe dovuto essere costruita con un budget ridotto , volontariamente , e nonostante ben altri fossero i mezzi a disposizione .

Ben presto, con l’entusiasmo che tale iniziativa meritava , misi all’ opera i miei migliori carpentieri e riuscimmo in soli 4 mesi a mettere in acqua la barca .

La mia azienda non si era occupata della propulsione elettrica che era stata delegata ad un mio amico , uno specialista , il sr Mark Fortune .

Allo scopo aveva trasformato due motori fuoribordo , e aveva montato due motori elettrici , mentre in barca si istallavano gli enormi pacchi batterie .

Naturalmente non era per risparmiare sul carburante , ma per non inquinare , durante le operazioni .

Finalmente venne il giorno della consegna . Ecco qui sotto , io stesso con mio papa’ , il sr Graham con un amico , alla consegna . 

Un’operazione meritoria che purtroppo fu un po’ sfortunata .

La barca fu lasciata un po’ di mesi all’ ancora e purtroppo vi fu un fortunale e si danneggio’ sulle scogliere che si vedono in alto a sinistra nella foto qui sopra .

So che in seguito fu riparata ma che l’operazione cosi’ agognata dal buon sr. Graham non ando’ in porto .

Purtroppo a volte le buone intenzioni non bastano !