Un Minipost …scusate la pignoleria

0
465
views

Un Minipost …scusate la pignoleria

Gli Svizzeri sono famosi per la precisione .

Non siamo qui a scoprirlo ne’ a sottolinearlo . Si sa . E’ una cosa stabilita da sempre , ed e’ una colonna portante della nostra conoscenza .

Spesso , la precisione viene vista come pignoleria e pedanteria . Il pignolino e’ anche antipatico in molti suoi atteggiamenti , e il ragionierino tutto preciso , occhialuto magari , non ispira troppa simpatia .

Eppure si puo’ essere precisi e corretti , senza essere pignoli .

E’ un minipost questo , per cui siamo gia’ quasi alla fine .

Ero in viaggio, di ritorno dall’ Olanda e passando per la Svizzera , mi fermai alla stazione di servizio , per riempire il serbatoio del mio Fiat Scudo .

Ecco cosa ho notato :

Siccome il carburante si compra per volume , di solito in litri qui in Europa ,il suo volume dipende dalla temperatura ! Ma da noi , non viene indicata la temperatura alla quale si misura il volume del carburante !!!

si deve applicare questa legge , che vi copio qui sotto . 

La dilatazione volumica

Anche i liquidi (quasi tutti) se riscaldati subiscono una dilatazione; anche in questo caso, è possibile ricavare una legge sperimentale che fornisce l’entità di tale variazione, e tale legge è la stessa che viene utilizzata nel caso dei solidi:

V=V0⋅(1+α⋅Δt)

Da notare, però, che la dilatazione che subiscono i liquidi quando riscaldati è notevolmente maggiore di quella subita dai solidi; infatti, il coefficiente di dilatazione volumica α nel caso dei liquidi è dalle 10 alle 100 volte maggiore di quello di un solido.

Ora vi e’ un esercizio interessante e non troppo complesso , che ci fa capire ….taaaaante cose :

Esercizio

Un cilindro di ferro con area di base di  30,0cm2  contiene dell’olio per un volume di  300cm3,  che viene compresso da un pistone. Il coefficiente di dilatazione volumica dell’olio è di  7,2⋅10−4°C−1.  Il recipiente viene riscaldato da 50°C a 150°C.

Calcolare l’aumento di volume dell’olio, e determinare di quanto si alza il pistone a causa dell’aumento dell’olio.

Aumento volumico dell’olio in seguito a riscaldamento del recipiente.

Per prima cosa, esprimiamo le grandezze nelle giuste unità di misura; abbiamo, quindi:

Ab=30 cm2=30⋅10−4 m2

V0=300 cm3=300⋅10−6 m3

Per determinare l’aumento di volume dell’olio, possiamo utilizzare la legge di dilatazione volumica, trovando così il volume finale del liquido:

V=V0⋅(1+ α⋅Δt)=300⋅10−6⋅[1+7,2⋅10−4⋅(150–50)]=321,6⋅10−6m3

Calcoliamo l’aumento di volume ∆V come differenza tra il volume finale e quello iniziale:

ΔV=V–V0=321,6⋅10−6–300⋅10−6=21,6 ⋅10−6m3=21,6cm3

Per rispondere al secondo quesito, calcoliamo l’altezza che raggiunge il livello dell’olio all’interno del cilindro prima e dopo la variazione della temperatura. Per ottenere il valore dell’altezza, dividiamo il volume occupato dall’olio per l’area di base del cilindro; nel primo caso abbiamo:

h0=V0Ab=300 ⋅10−6m330⋅10−4m2=0,1m

nel secondo caso, dopo l’aumento di temperatura:

h=VAb=321,6⋅10−6m330⋅10−4m2=0,1072m

La variazione di altezza si ottiene dalla differenza delle misure nei due casi:

h–h0=0,1072–0,1=0,0072m=0,72cm

Cari Lettori ……

siamo messi male !!! Ognuno tragga le sue conseguenze , sulla base delle proprie esperienze .